Area Formazione - Servizi A Catalogo

Comunicazione non verbale - Comportamento motorio - gestuale

 

Come è stato evidenziato dalla ricerca scientifica negli ultimi decenni, non esiste una vera a propria “teoria generale della Comunicazione Non Verbale” o un’unica disciplina che si occupi dei suoi aspetti e delle sue funzioni. Lo studio della CNV ha infatti origini e radici diverse che si ritrovano in varie discipline scientifiche le quali, nel corso del loro sviluppo, si sono interessate allo studio dell’uomo e delle sue comunicazioni e relazioni. Obiettivo del corso è condividere i diversi approcci e contributi scientifici delle singole discipline, operando una sintesi organica che ci permetta di inquadrare l’oggetto dell’interesse scientifico, i risultati della ricerca e l’utilizzo degli strumenti che ne derivano, quali elementi fondamentali di sviluppo personale e professionale.

 

Argomenti principali

Comunicazione non verbale e linguaggio e le loro origini evolutive: l’approccio “Scimmia nuda”: una rappresentazione dell’evoluzione dei comportamenti e dei rituali negli animali e nei primati evoluti.

Il comportamento non verbale nell’uomo: le diverse modalità di approccio alla codifica e decodifica dei comportamenti comunicativi verbali, non verbali e paraverbali.

L’approccio etologico ed antropologico

L’approccio psicosociale

L’approccio biologico

L’approccio neurofisiologico

Comportamenti innati ed emozioni universali: le espressioni del volto, il linguaggio del corpo e l’uso del paraverbale (comportamento motorio-gestuale, prossemica, postura, contatto, comportamento spaziale, tono di voce)

I rapporti tra emozione e cognizione ed i loro riflessi sul comportamento non verbale: i comportamenti sociali, le regole di esibizione e l’utilizzo delle menzogne

La personalità e la Comunicazione Non Verbale: differenze individuali nella codifica dei comportamenti; la Comunicazione Non Verbale nei soggetti patologici (depressione, schizofrenia, autismo)

La Comunicazione Non Verbale nei bambini

Esercizi di decodifica dei comportamenti più comunemente utilizzati nell’interrelazione umana.

 

A chi è rivolto

A tutti coloro che, per esigenze personali o professionali, intendono imparare l’alfabeto del corpo, acquisendo maggiori e migliori feedback dalle azioni comunicative degli altri e di se stessi.

 

Obiettivi del corso

Padroneggiare gli strumenti chiave per la decodifica dei comportamenti umani nell’ambito delle relazioni

 

Scindere precisamente quanto nel comportamento nostro ed altrui è condizionato dalle regole di comportamento sociali, di appartenenza a gruppi o culture o razze e quanto risulta essere spontaneo, incontrollabile e comune geneticamente all’essere umano in genere.

 

Ricostruire in modo analitico il feedback che la percezione della realtà provoca in noi e negli altri attraverso la traduzione in gesti, emblemi, messaggi che il corpo invia al di sotto della soglia di coscienza e controllo.

 

Tradurre questa esperienza nella capacità di adattare i nostri comportamenti ai segnali non verbali dei nostri interlocutori, per procedere efficacemente verso quell’allineamento comunicativo che è parte fondamentale dell’empatia e dell’influenza positiva.

 

Sviluppare l’abilità di scorgere i tentativi di manipolazione, le verità celate e dissimulate, le strategie di controllo del nostro comportamento.

 

Programma del corso

Intelligenza Emotiva e Leadership

 

I concetti di Leadership e Intelligenza emotiva sono due concetti apparentemente diversi e distanti, maturati in ambienti culturali molto diversi.

La Leadership è tradizionalmente considerata una competenza principale dell'imprenditore, del dirigente aziendale, del politico e del professionista di successo, del comandante militare.

Nel corso del tempo molti sono stati i modelli comportamentali cui le varie università, accademie e scuole di formazione si sono ispirate per la realizzazione di percorsi formativi destinati allo sviluppo della Leadership nei vari ambiti di riferimento e molti sono stati i cambiamenti che il concetto di Leadership ha subito negli ultimi decenni.

Uno dei fenomeni culturali che più hanno influenzato la revisione del concetto di Leadership è stata la ricerca che si è sviluppata negli ultimi decenni intorno a quella caratteristica dell’attività cerebrale e del comportamento umano definita, secondo la brillante intuizione di Daniel Goleman, Intelligenza emotiva.

Oltre a Goleman, numerosi neuro-scienziati, neuropsicologi e psicologi del comportamento hanno indirizzato l’attività di ricerca e divulgazione sui rapporti tra emozione e cognizione e le influenze di questi rapporti sul comportamento individuale e sociale; in ambito applicativo queste attività hanno contribuito a ridefinire il concetto di Leadership, una definizione che realizza un sapiente equilibrio nell’influenza degli elementi cognitivi ed emotivi nel comportamento del Leader.

Numerosi studi condotti su organizzazioni ed aziende che hanno implementato questo modello di Leadership hanno univocamente messo in luce la correlazione tra questa abilità relazionale ed il conseguimento degli obiettivi: la Leadership emotiva crea ambienti di lavoro postivi, coinvolgenti e creativi, stimola la sana competizione e determina un’immagine ed una competitività percepite come molto elevate dai Clienti interni ed esterni delle organizzazioni che adottano questo modello culturale.

Obiettivo di questo corso è quello di condividere gli elementi chiave del “QE” (coefficiente di Intelligenza Emotiva) e di mostrare un modello di Leadership ispirato ed influenzato da questo coefficiente.

I destinatari di questo corso sono i moderni Leader, intesi sia nell’accezione tradizionale derivante dalle organizzazioni aziendali che alla luce di un concetto più allargato di leadership, che include le relazioni personali e la relazione con noi stessi.

 

Programma del corso

Codifica del comportamento e inganno - analisi della credibilità di un soggetto

 

Il corso mira ad affinare la capacità di osservazione dei partecipanti insegnando loro a riconoscere i comportamenti umani verbali e non verbali scientificamente validati che segnalano le intenzioni

dell’interlocutore, in particolare per quanto riguarda il nascondere informazioni, le emozioni, l’inganno e altri comportamenti. I partecipanti impareranno come interpretare correttamente tali comportamenti, come codificarli e riconoscere le anomalie e come sfruttare le conoscenze acquisite per anticipare possibili azioni o reazioni dell’interlocutore facilitando la raccolta di informazioni in un contesto operativo.

 

Programma del corso

Prova di abilità nell’identificare l’inganno

Prova di abilità nell’identificare i segnali sottili di emozione ed intenzione

Proiezione di immagini: bugiardi e sinceri

Perché le bugie sono convincenti e la verità non lo è, e quanto questo influisce sulla nostra valutazione

 

Come riconoscere bugie, verità e intenzioni: la teoria scientifica

La psicologia delle emozioni e della bugia; l’assenza della “prova Pinocchio”

L’importanza del contesto di osservazione per l’interpretazione del comportamento

Risultati delle ricerche sugli indicatori di inganno

Le origini cognitive ed emotive di tali indicatori

 

Indicatori apparenti che possono tradire l’intenzione e l’inganno

  1. Come sono riconoscibili nel corpo
  2. Come sono riconoscibili nel tono della voce e nello stile
  3. Come sono riconoscibili nelle parole usate attraverso i processi di memoria
  4. Come sono riconoscibili nel volto

 

I segnali sottili di emozione/conoscenza

Ulteriore addestramento al riconoscimento delle emozioni

Come codificare i comportamenti per identificare le anomalie

Test di abilità

Analisi di filmati per il riconoscimento di indizi comportamentali: esercitazioni pratiche.

 

Applicazione delle conoscenze e abilità acquisite

Come riorganizzare le modalità di colloquio per ottimizzare le informazioni comportamentali relative ad una testimonianza, intervista investigativa, interrogatorio.

Ulteriori osservazioni e applicazioni pratiche

Come utilizzare le osservazioni fatte per facilitare il colloquio e la raccolta delle informazioni

Come interpretare correttamente le informazioni ricavate e renderle fruibili ad altri

 

 

L'approccio metodologico "PME" 

(Project Management Empowement)

                                                                 

Corso di formazione in Project Management

 

PME (Project Management Empowerment) - Programma del corso

 

Negoziazione e gestione della relazione complessa

 

“Ci vogliono due persone per ingarbugliare una situazione, ma ne basta una sola per dipanarla” 

(W. Ury – Harward Negotiation Project)

 

 

Il negoziato è un fatto della vita: ognuno negozia qualcosa tutti i giorni e in negoziato è il mezzo fondamentale per ottenere dagli atri ciò che si vuole.

Il negoziato è una comunicazione a due vie intesa a raggiungere un accordo stabile e di reciproca soddisfazione quando le parti hanno interessi in comune e posizioni in contrasto.

 

 

Negoziazione e gestione della relazione complessa - Programma del corso

 

Socio-Spatial Intelligence (SoSInt) – Basic

Programma del corso

 

 

 

Il corso in Socio-Spatial Intelligence (SoSInt) ha come obbiettivo principale quello di fornire competenze di base relative alla gestione sistematica dei processi di analisi di informazioni di diversa natura ed origine derivanti da fonti aperte (OSINT) e/o osservazioni personali (OCP) per comprendere e descrivere, nonché prevedere e rappresentare anche con mappe geografiche o grafici, il comportamento territoriale di individui o gruppi di individui d’interesse e realizzare tempestivi rapporti di analisi d’intelligence come supporto alla decisione.

L’approccio del corso è spiccatamente pratico ed è volto a dimostrare le effettive potenzialità applicative del metodo in diversi ambiti di sicuro interesse operativo e per le attività investigative, di analisi strategica, analisi operativa, analisi tattica e di intelligence.

Nel corso verranno introdotti concetti di base relativi al funzionamento socio-psicologico degli individui e verrà dimostrata la loro importanza nell’orientare il processo di analisi alla migliore comprensione e gestione, da un punto di vista psicologico, socio-relazionale e cognitivo-spaziale degli individui, per una raccolta più efficace delle informazioni e una migliore produzione di rapporti di analisi.

Inoltre, verranno illustrati strumenti ed applicativi Open Source, a costo zero quindi, ma che grazie all’impiego di un corretto metodo rendono possibile reperire informazioni di diverso tipo da una serie di fonti che possono descrivere lo stesso fenomeno da prospet­tive diverse.

Sfruttando il fatto che, allo stato attuale, la maggior parte delle informazioni disponibili si trova nel Web, in particolare nei social media, si mostrerà come sia possibile reperire informazioni in tempo reale su ciò che pensano e provano determinati gruppi di persone o particolari individui.

Inoltre, dalla sterminata fonte di informazioni disponibile in rete, si illustrerà praticamente come estrapolare ed analizzare i relativi elementi territoriali e temporali (informazioni geo-riferite) e render conto di quei fattori che, ad esempio, potrebbero essere utili per prevedere mutamenti sociali come quelli idonei a creare le circostanze adatte all’insinuarsi di ideologie estremiste, o le condizioni in cui potrebbero proliferare armi di distruzione di massa o, ancora, allo sviluppo e la diffusione di attività criminali.

Il corso, nel complesso, mira a dimostrare come per saper sfruttare al meglio l’ingente quantità di informazioni presenti nel web, sia indispensabile disporre di un metodo e di una strategia di ricerca appropriati ed avere un’adeguata conoscenza per saper gestire e reperire anche dati geografici e/o geo-referenziati, mirando quindi a:

  • illustrare come procedere con l’acquisizione e la raccolta sistematicamente di informazioni da fonti aperte (OSINT);
  • delineare come costruire un modello di processo di analisi;
  • provvedere a far acquisire ai partecipanti competenze di base per comprendere la e rappresentazione cartografica dei fenomeni d’interesse;
  • far sperimentare, con esercitazioni pratiche e scenari operativi, ai partecipanti un processo di analisi socio-spaziale dalla identificazione del problema alla presentazione dei risultati.

Inoltre, al corso verrà fornita una Memory Stick (8gb), compresa nell’iscrizione ed alla quota di partecipazione con la versione Live USB di SoSInt 1.0 utilizzabile per la consultazione di Banche Dati, raccolte di opere, fonti d’informazione, dispense,  materiale didattico ed altri strumenti od applicativi per lo studio, l’approfondimento e le esercitazioni di tutte le materie afferenti l’OSINT, GIS, Cognizione Spaziale e SOSINT (circa 5 gb), da utilizzare durante e per la preparazione successiva o il mantenimento.

Il corso è diretto ad appartenenti alle FF.AA., alle FF.PP. e ad altre Istituzioni Governative; esperti, privati e non, nel settore della sicurezza ed informazione in genere.

 

Programma del corso Basic

 

Socio-Spatial Intelligence (SoSint - Advanced)

 

Il corso in Socio-Spatial Intelligence (SoSInt) – Adv - ha come obbiettivo principale quello di fornire competenze avanzate relative alla gestione sistematica dei processi di analisi di informazioni già acquisite nel corso in Socio-Spatial Intelligence (SoSInt) Basic.

L’approccio esclusivamente pratico è volto all’applicazione del metodo in scenari operativi complessi.

Il corso mira a consolidare le nozioni acquisite durante il corso Socio-Spatial Intelligence (SoSInt) Basic facendo sperimentare il processo di analisi Socio-Spaziale applicato a scenari complessi, mirando quindi a far sperimentare, con esercitazioni pratiche e scenari operativi, ai partecipanti un processo di analisi socio-spaziale dalla identificazione del problema alla presentazione dei risultati.

Inoltre, al corso verrà fornita una Memory Stick (16gb), compresa nell’iscrizione ed alla quota di partecipazione con la versione Live USB di SoSInt 2.0 con strumenti avanzati e supplementari per consultazione di Banche Dati, raccolte di opere, fonti d’informazione, dispense,  materiale didattico ed altri strumenti od applicativi per lo studio, l’approfondimento e le esercitazioni di tutte le materie afferenti l’OSINT, GIS, Cognizione Spaziale e SOSINT, da utilizzare durante e per la preparazione successiva o il mantenimento.

Il corso è diretto ad appartenenti alle FF.AA., alle FF.PP. e ad altre Istituzioni Governative; esperti, privati e non, nel settore della sicurezza ed informazione in genere.

 

Programma del corso Advanced

Alfa - Beta di Alessandro Balzerani

Via del Pantanaccio, 8 00034

Colleferro (Rm)

Mobile: 348 6026713

Fax: 06 89130279

e-mail: info@alfa-beta.net

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© by Alfa-Beta di Alessandro Balzerani P. IVA 12734581007