novita'

 

Segnali in codice

Elementi e strumenti di analisi del comportamento non verbale

 

Percorso formativo - contenuti

Chi non vorrebbe essere abile a leggere il comportamento delle persone per capire le loro motivazioni interne e le loro intenzioni, ottenere informazioni sulla loro personalità e sulla loro credibilità, avere una visione diretta dei loro stati emotivi e mentali?

Comprendere correttamente la comunicazione non verbale può essere una delle chiavi di accesso al mondo interiore degli altri: questo è il motivo per cui gli scienziati, i praticanti e i membri di accademie si sono interessati a questo tema nel corso dei secoli.

Gli ultimi decenni hanno evidenziato una particolare attenzione per questa materia di studio: professionisti dei più svariati ambiti come il mondo del business, della cura della persona, del sistema legale, delle forze di polizia e gli specialisti della sicurezza nazionale e intelligence hanno espresso grande disponibilità ad utilizzare gli strumenti resi disponibili dall’indagine scientifica, con l’obiettivo di trasformare queste conoscenze in abilità pratiche e concrete da utilizzare nelle riunioni e nei negoziati, nelle cliniche, nelle stanze degli interrogatori o sul campo.

Riconoscere l’importanza della comunicazione non verbale e diventare abili a codificare e decodificare accuratamente, velocemente e in maniera affidabile i comportamenti non verbali può fare la differenza in ogni intervista, interrogatorio, raccolta informazioni, negoziazione o semplice osservazione e in ogni situazione che prevede la relazione tra persone.

I fondamenti dell’analisi non verbale traggono le loro origini da due tipologie di esperienze: le attività scientifiche specifiche, scritte e diffuse in linguaggio accademico e profondamente ancorate alla ricerca; i contributi resi disponibili dai professionisti ed esperti dei più svariati campi che usano frequentemente l’analisi degli elementi non verbali nella comunicazione all’interno delle loro esperienza professionale.

Il percorso formativo “Segnali in codice – Elementi e strumenti di analisi del comportamento non verbale” vuole sintetizzare queste fonti attraverso una modalità e tempistica di erogazione suddivisa in tre moduli da una giornata e 1/2, distribuiti in un arco temporale di circa 7 mesi.

Espandendo le tematiche affrontate nel libro omonimo, il percorso evidenzierà gli strumenti e le applicazioni che l’attività scientifica e sperimentale hanno reso attualmente disponibili relativamente ai canali di comunicazione non verbale: le espressioni facciali, la voce, il linguaggio del corpo e dei gesti, la postura e la prossemica.

Verranno esplicitate le influenze culturali sul comportamento non verbale e particolare attenzione verrà posta sul tema dell’inganno, evidenziando gli strumenti cui è attualmente possibile attingere per le attività di applicazione pratica ed evitando possibili errori di “sovra-lettura” (overcoding) dei segnali non verbali.

Particolare attenzione verrà posta sul tema delle emozioni, quali elementi primari della motivazione e del comportamento umano.

Il percorso formativo “Segnali in codice” sarà animato da costanti riferimenti alle applicazioni pratiche degli elementi di analisi non verbale, attraverso la condivisione di video e case histories.

Una particolare attenzione verrà rivolta alla fase addestrativa dei partecipanti, attraverso esercitazioni e role-playing finalizzati all’effettuazione di analisi del comportamento non verbale dei soggetti nei vari contesti reali.

 

Obiettivi del percorso formativo

  • Padroneggiare gli strumenti chiave per la decodifica dei comportamenti umani nell’ambito delle relazioni.
  • Scindere precisamente quanto nel comportamento nostro ed altrui è condizionato dalle regole di comportamento sociali, di appartenenza a gruppi o culture o razze e quanto risulta essere spontaneo, incontrollabile e comune geneticamente all’essere umano in genere.
  • Ricostruire in modo analitico il feedback che la percezione della realtà provoca in noi e negli altri attraverso la traduzione in gesti, emblemi, messaggi che ogni individuo invia al di sotto della soglia di coscienza e controllo.
  • Tradurre questa esperienza nella capacità di adattare i nostri comportamenti ai segnali non verbali dei nostri interlocutori, per procedere efficacemente verso quell’allineamento comunicativo che è parte fondamentale dell’empatia relazionale e della capacità di raccogliere informazioni di maggiore e migliore qualità e quantità a sostegno delle valutazioni e decisioni.
  • Sviluppare l’abilità di scorgere i tentativi di manipolazione, le verità celate e dissimulate, le strategie di controllo del nostro comportamento.

 

Programma

Modulo 1. Scienza e ricerca nella comunicazione non verbale

  • Comunicazione e comportamento: c’è differenza?
  • La comunicazione non verbale
  • Aspetti statici della CNV
  • Aspetti dinamici della CNV
  • I canali di comunicazione
  • Il comportamento spaziale
  • Il comportamento motorio-gestuale
  • Il comportamento mimico del volto
  • Il comportamento visivo
  • Il contatto corporeo
  • Postura e andatura
  • La relazione tra empatia e comportamento non verbale
  • Differenze culturali nel comportamento non verbale
  • Aspetti non verbali del parlato: il para-verbale
  • Aspetto esteriore
  • Aspetto esteriore – la bellezza
  • Test finale di apprendimento

 

Modulo 2. Le espressioni facciali: il linguaggio emozionale del volto

  • Le emozioni
  • Le differenze tra emozioni, stati d’animo e tratti della personalità
  • Caratteristiche biologiche delle emozioni
  • Evidenze scientifiche dell’universalità delle espressioni facciali delle emozioni.
  • L’universalità delle espressioni facciali delle emozioni: le fonti e le evidenze
  • Darwin e la concezione innatista
  • Tomkins e la teoria motivazionale
  • Izard e la teoria differenziale delle emozioni
  • Ekman e la teoria neuro-culturale
  • Le caratteristiche delle emozioni primarie
  • Neurofisiologia del comportamento emotivo
  • Le regole di esibizione
  • Le emozioni primarie: il volto
  • I segnali facciali: tipologia e categorie principali
  • Le espressioni facciali delle emozioni primarie
  • La sorpresa: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • La paura: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • La rabbia: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • Il disgusto: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • Il disprezzo: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • La felicità: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • La tristezza: definizione, espressione facciale, risposte fisiologiche, codifica FACS
  • Le tipologie di sorriso
  • Emozioni secondarie: imbarazzo, vergogna, dubbio, orgoglio
  • Gli emblemi facciali: il “dislike” e il “disconfort”
  • I manipolatori del viso
  • Differenze culturali nell’espressione facciale delle emozioni
  • Test finale di apprendimento

 

Modulo 3. Comportamento e inganno

  • Che cosa intendiamo per inganno e menzogna?
  • Le varie tipologie di menzogna
  • Gli indizi di menzogna
  • Altre strategie di menzogna e gli errori
  • Menzogna e falsificazione: le emozioni
  • Sentimenti circa la menzogna
  • Quanto siamo bravi a riconoscere una menzogna?
  • Quali comportamenti si verificano quando mentiamo?
  • Analisi orizzontale degli indicatori di menzogna
  • Analisi verticale degli indicatori di menzogna
  • La psicologia della menzogna
  • H0t Spot: indicatori rivelatori
  • Riconoscere l’inganno: il viso
  • Riconoscere l’inganno: la voce
  • Riconoscere l’inganno: il corpo, i gesti, la postura e il movimento nello spazio
  • Riconoscere l’inganno: il contenuto verbale
  • Riconoscere l’inganno: l’uso delle diverse tipologie di memoria nelle menzogne
  • Indizi dal sistema vegetativo
  • La mimica falsa
  • Micro-espressioni; Espressioni soffocate/sottili
  • Neurofisiologia della menzogna
  • Test finale di apprendimento

 

Applicazioni, casi ed esperienze nella pratica aziendale e professionale

  • Project Management: fondamenti e standard metodologici, applicazioni aziendali.
  • Analisi del comportamento e dei processi decisionali nelle attività investigative e d’intelligence
  • L’analisi del comportamento non verbale nelle aule di tribunale
  • L’analisi non verbale nella selezione e valutazione del personale
  • Indicatori di credibilità nella relazione commerciale, di acquisto, di negoziazione complessa
  • Utilizzo dell’analisi non verbale nelle professioni mediche e psicoterapeutiche
  • Utilizzo dell’analisi non verbale nelle relazioni professionali e personali

 

Modalità di erogazione del percorso

Il percorso formativo “Segnali in codice – Elementi e strumenti di analisi del comportamento non verbale” prevede l’erogazione dei contenuti in aula frontale.

Nel caso le iscrizioni superassero il numero dei posti disponibili, verrà organizzata una seconda edizione del percorso in parallelo.

La durata di ogni modulo è di 1 giornata + 1/2, nelle seguenti modalità:

  • venerdì pomeriggio dalle ore 14.30 alle ore 19.30;
  • sabato intera giornata dalle ore 9.30 alle ore 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30

 

Date e location

Il percorso formativo “Segnali in codice - Elementi e strumenti di analisi del comportamento non verbale” si svolgerà presso la Sala Convegni dell’Hotel Testani, presso il Truck Village a Colleferro (RM), in Via Casilina Km. 49.00. (Autostrada del sole A1, uscita di Colleferro- 1 km - distanza dalla stazione ferroviaria di Colleferro- 2,5 km).

Di seguito il link alla struttura: http://www.hoteltestani.it/hotel-testani-colleferro/

 

Le date previste per l’erogazione dei moduli sono:

1° modulo: 13 – 14 aprile 2018

2° modulo: 15 – 16 giugno 2018

3° modulo: 16 – 17 novembre 2018

Eventuali variazioni verranno comunicate tempestivamente ai partecipanti.

 

Prezzo, materiali e info

Il costo per singolo modulo per partecipante è di € 130,00 IVA compresa: nel costo sono inclusi i materiali del corso (una copia del libro “Segnali in codice”, dispense, presentazione, articoli e bibliografia).

E’ previsto un anticipo pari a € 50,00 Iva compresa all’atto dell’iscrizione; il saldo dell’importo totale va effettuato a mezzo bonifico entro 10 gg. prima della data di erogazione del modulo.

Non saranno accettati in aula partecipanti non in regola con i pagamenti.

E’ possibile iscriversi per un singolo modulo o per ulteriori moduli, a propria scelta.

Nel caso si volesse frequentare il percorso completo, è prevista la seguente condizione: € 350,00 totali, da corrispondere entro 10 gg. dalla data di erogazione del 1°modulo.

 

I bonifici relativi ad iscrizione e saldo vanno effettuati a favore di:

Alfa-Beta di Alessandro Balzerani

Via del Pantanaccio 8, 00034 Colleferro (RM)

IBAN IT55F0200874290000104794479

 

Modalità di iscrizione

Inviare una e-mail all’indirizzo: info@alfa-beta.net

Indicare in oggetto il codice del modulo richiesto, come da elenco seguente:

Modulo 1 – codice SC – 01

Modulo 2 – codice SC – 02

Modulo 3 – codice SC – 03

Intero percorso – codice SC - 123

 

 

Alfa - Beta di Alessandro Balzerani

Via del Pantanaccio, 8 00034

Colleferro (Rm)

Mobile: 348 6026713

Fax: 06 89130279

e-mail: info@alfa-beta.net

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
© by Alfa-Beta di Alessandro Balzerani P. IVA 12734581007